Il trattorino tagliaerba meglio del classico tosaerba?

Il trattorino tagliaerba meglio del classico tosaerba?
2.9 8 voti

Un tagliaerba tradizionale che sia esso provvisto di motore elettrico o di motore a scoppio potrebbe risultare insufficiente per effettuare rasature su terreni irregolari con un estensione uguale o superiore ai 1000 metri quadrati.

In questo caso potrebbe tornare utile l’utilizzo di un trattorino rasaerba che permette di risparmiare molto tempo, essendo più comodo nell’utilizzo, veloce e maneggevole. Quando si decide di acquistare un trattorino rasaerba bisogna sapere che ne esistono di diversi modelli e marche; tra le più conosciute ci sono: Castelgarden, Mcculloch, Honda, Benassi. La comodità di uno strumento come questo è assoluta, infatti basta sedersi a bordo e guidarlo come si farebbe con un automobile; la differenza sta nel fatto che è molto più maneggevole e semplice da utilizzare.

Bisogna prima di tutto distinguere tra i modelli e per il tipo di taglio che essi possono effettuare; in commercio ne esistono con lame di tipo rotativo ospitate in 2 o 3 piatti situati al di sotto del trattorino stesso o nella parte anteriore per avere un maggiore controllo durante la rasatura in prossimità di alberi o ostacoli vari e in presenza di erba alta. Alcuni modelli utilizzano un forte soffio d’aria per alzare l’erba più bassa e prepararla al taglio della lama che in questo caso risulterà più netto e pulito.

Sono presenti sul mercato poi modelli con lame elicoidali che permettono di eseguire un taglio molto più netto e pulito del taglio con lama tradizionale. Il taglio elicoidale solitamente è indicato dove si ha più necessita di avere un manto omogeneo con un taglio netto, senza sbavature, esempio pratico sono i campi da Golf dove ogni imperfezione può essere fatale. Molto importante poi è considerare l’ampiezza del taglio, infatti, maggiore è l’ampiezza di taglio e minore sarà il tempo di lavoro dovendo effettuare un numero di passaggi inferiore.

Per l’acquisto di un buon trattorino raserba bisogna considerare anche la potenza del motore a scoppio, ne esistono di vari tipi e cilindrata. Alcuni modelli sono provvisti anche di cambio idrostatico che evita di interrompere la corsa per il cambio marcia. Disponibili anche modelli 4×4 solitamente utilizzati dove la pendenza del campo dove effettuare la rasatura risultasse estremamente elevata.

Alcuni modelli dispongono del pratico raccoglitore per i residui di taglio situato posteriormente. Il sacco solitamente può essere svuotato agilmente tramite leve idrauliche sui modelli più grandi e moderni oppure manualmente su modelli più piccoli.

Altre tipologie di trattorini rasaerba invece presentano oltre al sacco o cesto raccoglitore (capacità media di minimo 200 litri), la funzione di bloccaggio che permette di eseguire il taglio multhing nei casi in cui vi fosse necessità periodica di concimare il terreno o proteggerlo dalla siccità e dal troppo calore.

Il trattorino rasaerba essendo un vero proprio mini trattore, differisce soltanto in dimensioni, necessita di tutte le accortezze e l’attenzione che bisogna avere per questa tipologia di mezzi. Bisogna effettuare manutenzione ordinaria periodicamente con sostituzione di olio, filtri dell’aria, candele, carburane e pulizia delle piastre porta lame.

 

Trattorino a meno di 1500,00 euro o usato. Guarda qui ->

Ti potrebbero interessare...