Tagliare l’erba senza raccoglierla: i tagliaerba senza sacco

Tagliare l’erba senza raccoglierla: i tagliaerba senza sacco
4.1 16 voti

Tagliare l’erba del prato è spesso un impegno gravoso, che non termina nel momento in cui tutto il prato è ben pareggiato: la maggior parte dei tagliaerba sono infatti dotati di un sacco in cui raccolgono tutta l’erba che viene tagliata dalla macchina, e che può essere smaltita soltanto in discarica. Inoltre, se il giardino è molto grande, può essere necessario fermarsi e svuotare il sacco a metà del lavoro. Un altro problema è costituito dall’erba bagnata: molti tosaerba infatti non riescono a tagliarla correttamente, perché l’erba bagnata si incastra nel tubo e rende difficoltoso il taglio. Dal momento che l’erba è molto più frequentemente bagnata che asciutta – basti pensare alla rugiada del mattino – si tratta di un aspetto negativo particolarmente importante.

Per ovviare a questo problema sono nati i tagliaerba senza sacco: sono strumenti in grado di centrifugare e polverizzare l’erba nel momento stesso in cui viene tagliata, diffondendola poi sul prato come concime e nutrendo così il giardino stesso. Il vantaggio principale di un tagliaerba senza sacco sta nel fatto che non richiede di smaltire nessuna scoria, evitando così di dovere andare in discarica; inoltre, questo genere di tagliaerba elettrico è in grado di tagliare l’erba bagnata con la stessa efficacia con cui tagliano quella asciutta, rendendo possibile occuparsi del proprio prato in qualsiasi circostanza. Dal momento che l’erba viene polverizzata, inoltre, non lascia alcun residuo visibile sul prato, che risulterà pulito e perfettamente in ordine come se aveste usato un tradizionale tagliaerba con ruote. L’unico svantaggio dei tagliaerba senza sacco è costituito dal prezzo, che tende ad essere più alto di quello dei modelli tradizionali. Si tratta comunque di un ottimo investimento, specialmente per chi non ha molto tempo per andare in discarica e per chi ha un giardino molto grande.



 

Il tagliaerba che polverizza l’erba

Un ottimo tagliaerba senza sacco è il rasaerba Grin HM46: costruito sul collaudato telaio Grin, monta un motore Briggs&Stratton da 5,5 cavalli e un dispositivo Ready Start per facilitarne l’avviamento. Nonostante si tratti di un modello molto potente, è estremamente maneggevole e con un peso estremamente ridotto per la sua potenza, di soli 27 kg. Il telaio resistente e il design della struttura lo rendono adatto anche ai giardini più difficili: può infatti districarsi facilmente tra alberi, aiuole e vialetti, e grazie all’opzionale Cono Salvamotore può essere utilizzato anche sui terreni sassosi.

tosaerba senza sacco
 

Un’alternativa più economica è costituita dal Tosaerba Classic McCulloch M51-110M. Anche in questo caso c’è un sistema di sfalcio, che sminuzza le foglie e le scarica lateralmente per utilizzarle come concime naturale. Il motore McCulloch di ultima generazione permette le massime prestazioni su tutti i tipi di terreno, ed è dotato di una leva antinfortunistica e di un freno motore. L’interno scocca e l’apparato di taglio possono essere lavati con un semplice tubo dell’acqua, rendendo la manutenzione ancora più facile. L’altezza del taglio è regolabile in cinque posizioni diverse, permettendovi così di personalizzare al massimo il look del vostro giardino. In questo caso il peso è più contenuto, di soli 22 kg; nel complesso si tratta di un prodotto ottimo per giardini di piccole e medie dimensioni.

 
Tagliaerba che polverizza l'erba

Ti potrebbero interessare...